logo-tufani
Luciana Tufani Editrice
associazione culturale Leggere Donna

Ricerca nel sito

Rosa Rosà

Rosa Rosà

Nasce a Vienna nel 1884 da una famiglia aristocratica con il nome di Edyth van Haynau. Viene educata in casa, ma riesce a frequentare, contro il parere della famiglia, la scuola d’arte a Vienna.
Nel 1907, durante una crociera a Capo Nord, conosce lo scrittore italiano Urlico Arnaldi che sposa l’anno seguente. Si trasferisce a Roma dove, tra il 1909 e il 1915, ha quattro figli.
Durante la guerra, mentre il marito è al fronte, si accosta al futurismo. Sceglie lo pseudonimo di Rosà, da una cittadina del Veneto e lo raddoppia: Rosa Rosà.
Collabora con la rivista «L’Italia futurista» (1916-1918) e si dedica alla scrittura, al disegno e alla grafica. Sulla rivista pubblica anche una serie di articoli sulla questione femminile, oltre a numerosi racconti. Come futurista pubblica due volumi: Una donna con tre anime nel 1918 e Non c’è che te! nel 1919. Illustra numerosi libri futuristi (di Corra, Carli, Ginna) e partecipa alla Grande Esposizione Nazionale Futurista (Milano-Genova-Firenze) del 1919 e a quella internazionale di Berlino nel 1922. In seguito pubblica Eterno Mediterraneo nel 1964 e Il fenomeno Bisanzio nel 1970.
Negli ultimi anni della sua vita si occupa delle manifestazioni espressive dell’uomo primitivo conducendo ricerche nei musei e sui luoghi dei ritrovamenti. Muore a Roma nel 1978.

 Barbara Ricci


Estratto da Fuori norma. Scrittrici italiane del Novecento: Vittoria Aganoor, Paola Drigo, Rosa Rosà, Lina Pietravalle.

 
 

Associazione Culturale Leggere Donna - Luciana Tufani Editrice
Via Ticchioni 38/1 - 44122 Ferrara | tel/fax 0532/53186 - e-mail luciana.tufani@gmail.com