logo-tufani
Luciana Tufani Editrice
associazione culturale Leggere Donna

Ricerca nel sito

Domenica, 03 Febbraio 2013 10:45

Leggere donna n. 158

Sommario

   
Leggere   
Poesia    20

Willy Dias, frammenti di una vita

   24

Flavia Steno, femminista inconsueta

28

Hella Haasse

30

Il ‘materno’ in Antonia Pozzi

32

Discutere

Toponomastica femminile a convegno

34

Rieducazione in un paese poco educato

35

Se le persone sono cose

36

Oggetti che raccontano, donne che cambiano

38

Se non da me, da chi potrei ricominciare?

39

Vedere, ascoltare, incontrarsi

Félicie de Fauveau

41

Un altro tempo

42

Cinema

44

Appuntamenti

46

La pagina di Lori

47

 

L’inserto

I-XVI: Willy Dias, Antologia

A questo numero hanno collaborato:

Serena Ballista, Marialuisa Bianchi,  Maria Calabrese, Mimma Califano, Alessandra Chiappini, Elisa De Gregorio, Loreta Di Stasio,  Paola Forlani, Angela Giuffrida,  Carla Glori, Gabriella Imperatori, Adriana Lorenzi, Martina Mangherini, Silvia Mori, Mary Nocentini, Mara Novelli, Giada Passalacqua, Jelena Reinhardt, Elisabetta Roncoli, Giulietta Rovera, Irene Strazzeri, Laura Testoni, Wanda Tommasi, Marcella Trulli, Luciana Tufani, Federica Vacchetti, Sara Zanghì

Libri  recensiti e segnalati:

Anna M. Verna, Passioni. Virginia Woolf, Vita Sackville-West, Marguerite Yourcenar, Tufani, Ferrara 2012 (Giulietta Rovera); Ombretta Frau, Cristina Gragnani, Sottoboschi letterari, Firenze University Press, Firenze 2012 (Mimma Califano Bresciani); Audrey Schulman, Tre settimane a dicembre, Edizioni e/o, Roma 2012 (Luciana Tufani); H.D., Il dono, Iacobelli, Roma 2012 (Luciana Tufani); Silvia Ricci Lempen, Cara Clarissa, Iacobelli, Roma 2012 (Luciana Tufani); Sandra Rossetti, La nascita infame. Identità e genere nel pensiero di Hannah Arendt, Aracne, Roma 2012 (Irene Strazzeri); Chiara Turozzi, Femminile esorbitante, L’iguana, Verona 2012 (Wanda Tommasi); Dacia Maraini, L’amore rubato, Rizzoli, Milano 2012 (Marialuisa Bianchi); Anne Tyler, Guida rapida agli addii, Guanda, Milano 2012 (Federica Vacchetti); Toni Morrison, A casa, Frassinelli, Milano 2012 (Elisabetta Roncoli); Herta Müller, La paura non può morire, Feltrinelli, Milano 2012 (Mara Novelli); Katherine Pancol, Gli occhi gialli dei coccodrilli, Baldini Castoldi Dalai, Milano 2006 (Laura Testoni); Katherine Pancol, Il valzer lento delle tartarughe, Baldini Castoldi Dalai, Milano 2008 (Laura Testoni); Katherine Pancol, Gli scoiattoli di Central Park sono tristi il lunedì, Baldini Castoldi Dalai, Milano 2010 (Laura Testoni); Katherine Pancol, Un ballo ancora, Dalai, Milano 2012 (Laura Testoni); Caterina Rea, Corpi senza frontiere. Il sesso come questione politica, Dedalo, Bari 2012 (Giulietta Rovera); Lisa Mazzi, Donne mobili. L’emigrazione femminile dall’Italia alla Germania (1890-2010), Cosmo Iannone, Isernia 2012 (Serena Ballista); Antonella Cagnolati (a cura di), Biografia e formazione: il vissuto delle donne, Simplicissimus Book Farm, Loreto 2012 (Loreta De Stasio); Mara Novelli, La neve al Campo di Marte, Este Edition, Ferrara 2012 (Alessandra Chiappini); Giovanna Zucca, Mani calde, Fazi, Roma 2011 (Martina Mangherini); Alida Airaghi, Il silenzio e le voci, Nomos, Busto Arsizio 2011 (Anna Elisa De Gregorio); Anna Setari, Fratelli d’amore, Cleup, Padova 2012 (Gabriella Imperatori); Stefania Portaccio, La mattina dopo, Passigli, Firenze 2011 (Sara Zanghì); Hella Haasse, Genius loci, Iperborea, Milano 2011 (Silvia Mori); Hella Haasse, Le vie dell’immaginazione, Iperborea, Milano 2001 (Silvia Mori); Hella Haasse, L’anello della chiave, Iperborea, Milano 2005 (Silvia Mori); Hella Haasse, Profumo di mandorle amare, Rizzoli, Milano 1993 (Silvia Mori); Antonia Pozzi, Le Madri Montagne. Poesie 1933-1993, a cura di Carla Glori; Elisa Pampolini, Ricomincio da me. Guida rapida per uscire dalle delusioni d’amore, La Carmelina, Ferrara 2012 (Maria Calabrese); Jane Fortune, Linda Falcone, Art by Women in Florence, The Florentine Press, Firenze 2012 (Paola Forlani); Lea Vergine (a cura di), Un altro tempo, Il Saggiatore, Milano 2012 (Paola Forlani).

Pubblicato in Annata 2013
Martedì, 16 Giugno 2009 09:42

Matilde, come una leggenda

 

Questo libro è dedicato a Matilde di Canossa, protagonista primaria delle vicende storiche che coinvolsero per decenni il nostro paese agli inizi del XII secolo. I fatti storici qui riferiti sono reali, libera, in parte, l’interpretazione del personaggio.

«Non altro che brume vedeva Matilde dalle feritoie della fortezza regia di Goslar, sulle rive del Meno superiore, dove l’imperatore Enrico III la teneva prigioniera insieme alla madre, contessa Beatrice», comincia così, quando Matilde aveva dieci anni, il romanzo che Sara Zanghì ha scritto ispirandosi alla vita di Matilde di Canossa, una delle protagoniste della storia medioevale. L’episodio più famoso della vita di Matilde è quello di Canossa, diventato addirittura proverbiale, in cui costrinse l’imperatore Enrico IV a umiliarsi di fronte al papa. Cugina di Enrico ma alleata del papa, vuoi per convenienza politica che per fede religiosa, Matilde partecipò in prima persona alle lotte per le investiture, sia prima che dopo l’episodio di Canossa, difendendo strenuamente i suoi possedimenti che avevano il loro centro nelle zone attorno a Reggio Emilia ma che, grazie alla sua accortezza, riuscì a rafforzare e aumentare fino a comprendere terre che si estendevano dalla Lombardia al Lazio e l’Umbria. Della vita avventurosa di una donna forte e intelligente, Sara Zanghì dà una lettura inedita che, pur basandosi su una rigorosa documentazione, mette in luce quelli che secondo la scrittrice erano gli aspetti più intimi e malinconici della sua personalità.

Pubblicato in Elledi
 
 

Associazione Culturale Leggere Donna - Luciana Tufani Editrice
Via Ticchioni 38/1 - 44122 Ferrara | tel/fax 0532/53186 - e-mail luciana.tufani@gmail.com