logo-tufani
Luciana Tufani Editrice
associazione culturale Leggere Donna

Ricerca nel sito

Sabato, 23 Novembre 2013 11:31

Leggere donna N.161

Sommario
Leggere

Gracia Nasi: un’imprenditrice del Cinquecento

25

Julie de Lespinasse

26

Jean Rhys: nel buio di una stanza

27

Edna Ferber, una storia americana

30

Maria Pezzè Pascolato

32

discutere

Il museo come luogo di condivisione

35

Lucia Sollazzo giornalista, saggista e poeta della moda

36

vedere, ascoltare, incontrarsi

Ebraicità al femminile. Otto artiste del Novecento

41

Noi e il cinema

43

Cinema da Venezia 70 a Bologna

43

Appuntamenti

51

A questo numero hanno collaborato:

Alida Airaghi, Sara Baretta, Silvia Belcastro, Rossella Bufano, Renata Caruzzi, Giulia Ciarpaglini,

Bruna Colombo, Grazia De Michele, Ilaria De Poloni, Olga Desiderio, Paola Forlani,

Mariella Grande, Gabriella Imperatori, Mariangela Lando, Adriana Lorenzi, Patrizia Lungonelli,

Rosangela Lupinacci, Loredana Magazzeni, Alessia Muroni, Gabriella Musetti, Mara Novelli,

Alba Piolanti, Luisa Ricaldone, Melita Richter, Elisabetta Roncoli, Giulietta Rovera,

Maria Lucia Sancassano, Anna Santoro, Luciana Tufani, Federica Vacchetti, Uliana Zanetti

Libri segnalati e recensiti:

J.K. Rowling, Il seggio vacante, Salani, Firenze 2012 (Giulia Ciarpaglini, Silvia Belcastro); Carson Mc Cullers, La ballata del caffè triste, Einaudi, Torino 2013 (Patrizia Lungonelli); Adriana Zarri, Quasi una preghiera, Einaudi, Torino 2013 (Adriana Lorenzi); Terzo spazio, a cura di Melita Richter, Quaderno I della Società delle letterate di Trieste, 2013 (Melita Richter);  Non importa se non capisci, segui il ritmo, a cura di Helen Brunner e Barbara Della Polla, Quaderno II della Società delle letterate di Trieste (Renata Caruzzi); Delia Morea, Una terra imperfetta, Avagliano, Cava dei Tirreni 2013 (Anna Santoro); Sara Zanghì, Bronte, Empiria, Roma 2013 (Elisabetta Roncoli); Colombe Schneck, Le madri salvate, Einaudi, Torino 2013 (Olga Desiderio); Tiffany Baker, Le parole lontano dal fuoco, Garzanti, Milano 2012 (Olga Desideiro); Claudie Gallay, Dove si infrangono le onde, Bompiani, Milano 2013 (Bruna Colombo); Peter Zheutlin, Il giro del mondo in bicicletta, Elliot, Roma 2012 (Giulia Ciarpaglini); Suzanne Joinson, Guida per signore in bicicletta, Elliot, Roma 2012 (Giulia Ciarpaglini); Fiorenza Taricone, Ottocento romantico e generi. Dominazione, complicità, abusi, molestie, Aracne, Roma 2013 (Rossella Bufano); Anna Maria Ortese, Bellezza, addio. Lettere a Dario Bellezza (1972-1992), Archinto, Milano 20122 (Sara Baretta); Paola Capriolo, Thomas Mann. La perfezione del nulla, Ananke, Torino 2013 (Alida Airaghi); Beatrice Masella e Alba Piolanti (a cura di), Bologna a modo nostro, Scriviconloscrittore, Bologna 2012( Loredana Magazzeni); Patricia Cornwell, Letto di ossa, Mondadori, Milano 2013 (Mara Novelli), Paola Mastrocola, Non so niente di te, Einaudi Torino 2013 (Mara Novelli); Cristina Zagaria, Veleno, Sperling & Kupfer, Milano 2013 (Ilaria De Poloni); Laura Corradi, Nuove amazzoni. Il movimento delle donne contro il cancro, Derive e Approdi, Roma 2004 (Grazia De Michele); Abito e identità, vol. XII, a cura di Cristina Giorcelli, Ila Palma, Palermo 2012 (Maria Lucia Sancassano); Barbara Spadaro, Una colonia italiana. Incontri, memorie e rappresentazioni tra Italia e Libia, Le Monnier, Firenze 2013 (Alessia Muroni); Maristella Lippolis, Una furtiva lacrima, Piemme, Alessandria 2013 (Alessia Muroni); Maria Rosa Fabbrini, Bonsoir, Madame la lune. La vita incompiuta di Silvia Pons, Antigone, Torino 2012 (Rosangela Lupinacci); Maria Beatrice Masella, Respiro, Sinnos, Roma 2013 (Alba Piolanti); Marina Giovannelli, Il libro della memoria e dell’oblio, Samuele, Pordenone 2013 (Gabriella Musetti); Jean Rhys, Quartetto, Adelphi, Milano 2013 (Olga Desiderio); Edna Ferber, So Big. Una storia americana, Rizzoli, Milano 2012 (Federica Vacchetti)

Pubblicato in Annata 2013
Venerdì, 28 Giugno 2013 15:12

Leggere donna n. 160

Sommario

leggere

Dalla parte delle bambine

29

Le pagine della poesia

32

Madame de Staël: ingegno e coraggio

35

Barbara Pym: scrittrice eccellente

36

Sarah Losh, architetta visionaria

39

scrivere

Troppo tardi non lo è mai

42

discutere

Intervista a Tilde a Capomazza

44

Quando la matematica diventa un’opinione

45

vedere, ascoltare, incontrarsi

Autoritratti. Iscrizioni del femminile nell’arte italiana contemporanea

46

L’Antigone di Elsa Morante in La serata a Colono 

48

Cinema

50

Appuntamenti

51

L’inserto

I-XII Madame de Staël, Riflessioni sul processo della regina

A questo numero hanno collaborato:

Alida Airaghi, Clotilde Barbarulli, Elena Belotti, Maria Calabrese, Tilde Capomazza, Giulia Ciarpaglini, Carla Collina, Bruna Colombo, Olga Desiderio, Patrizia Dughero, Monica Farnetti, Paola Forlani, Gabriella Imperatori, Mariangela Lando, Jolanda Leccese, Laura Lepetit, Adriana Lorenzi, Rosangela Lupinacci, Patrizia Lungonelli, Daria Martelli, Silvia Mori, Mara Novelli, Sonia Pappi, Flavia Rando, Maria Reyes Ferrer, Katia Ricci, Rossana Roberti, Elisabetta Roncoli, Sandra Rossetti, Giulietta Rovera, Anna Schgraffer, Rosella Simonari, Luciana Tufani, Irina Tuscanu, Federica Vacchetti

Libri recensiti e segnalati:

Dolores Prato, Sogni, Quodlibet, Macerata 2010( Adriana Lorenzi); Nadine Gordimer, Ora o mai più, Feltrinelli, Milano 2012 (Elisabetta Roncoli); Daria Bignardi, L’acustica perfetta, Mondadori, Milano 2012(Giuliamaria Ciarpaglini); Daniela Pellegrini, Una donna di troppo, Franco Angeli, Milano 2012 (Laura Lepetit); Adriana Chemello (a cura di), Saffo tra poesia e leggenda. Fortuna di un personaggio nei secoli XVIII e XIX, Il Poligrafo, Padova 2012(Mariangela Lando); Daria Martelli, Polifonie. Le donne a Venezia nell’età di Moderata Fonte, Cleup, Padova 2011(Flavia Rando); Angelika Overath, Giorni vicini, Keller, Rovereto 2012 (Silvia Mori); Viola Di Grado, Cuore Cavo, Edizioni e/o, Roma 2013 (Rossella Simonari); Ioanna Karistiani, Ritorno a Delfi, Edizioni e/o, Roma 2012 (Bruna Colombo); Sara Baretta, Le memorie di Rosa Malaspina, Vertigo, Roma 2012 (Maria Calabrese); Gloria Zanardo, Salnitro, L’Iguana, Verona 2012 (Monica Farnetti); Giulia Mafai, La ragazza con il violino, Skira, Milano 2012 (Jolanda Leccese); Anna Gentile Galiani, Lettere filosofiche, 1780, Aracne, Roma 2012 (Sandra Rossetti); Geraldina Colotti, Talpe a Caracas, cose viste in Venezuela, Jaka Book, Milano 2012 (Clotilde Barbarulli); J. Courtney Sullivan, Come gocce di sale e di vento, Garzanti, Milano 2012 (Olga Desiderio); Annalisa Bruni, Tipi da non frequentare, Cleup, Padova 2013 (Daria Martelli); Adriana Assini, Un sorso di arsenico, Scrittura&Scritture, Napoli 2009 (Maria Reyes Ferrer); Marilena Lualdi, L’importanza di essere secondi, Nomos, Busto Arsizio 2012 (Alida Airaghi); Giulietta Rovera, Per hobby e per passione. Dai fanatici di Barbie ai ladri di manoscritti, dai cultori del sesso ai collezionisti di farfalle, Manni, San Cesario di Lecce (Elena Belotti); Heide Göttner-Abendroth, Le società matriarcali. Studi sulle culture indigene del mondo, Venexia, Roma 2013 (Anna Schgraffer); Luce D’Eramo, Deviazione, Feltrinelli, Milano 2012 (Rosangela Lupinacci); Nell Leyshon, Il colore del latte, Corbaccio, Milano 2013 (Patrizia Lungonelli); Lilli Gruber, Eredità, Rizzoli, Milano 2012 (Mara Novelli); Anna Paola Moretti, La guerra di Mariulì, bambina negli anni Quaranta, Ponte Vecchio, Cesena 2012 (Katia Ricci); Giusi Quarenghi, Io sono il cielo che nevica azzurro,Topipittori, Milano 2010 (Adriana Lorenzi); Miriam Koch, Bice Speciale, la pecora a strisce, Donzelli, Roma 2012, Miriam Koch, Bice Speciale in viaggio col vento, Donzelli, Roma 2013(Sonia Pappi); Lindsey Yankey, In cerca del vento, Donzelli, Roma 2013 (Sonia Pappi); Marjorie Princeman, Jonah Winter, Josephine una ballerina a Parigi, Donzelli, Roma 2013 (Sonia pappi); Cristina Pulcinelli, Pannochhie da Nobel, Editoriale scienza, Trieste 2012 (Sonia Pappi); Anna Santoloquido, Tra le righe. Med vristicami, Sodobnost International, Ljubljana 2011 (Patrizia Dughero); Autrici varie, Cuore di preda. Poesia contro la violenza alle donne, CFR edizioni 2012(Rossana Roberti); Barbara Pym, Donne eccellenti (1952), Jane e Prudence (1953), Jonathan Cape (Federica Vacchetti);


Pubblicato in Annata 2013
Venerdì, 12 Aprile 2013 09:34

Leggere donna n. 159

Sommario

leggere

Una storia privata attraverso le lettere

25

Simone e Françoise

27

Ildegarda di Bingen, un’altra visione mistica 

29

Tre scrittrici dimenticate: Mara Antelling, Emma Boghen Conigliani, Evelyn

31

Papà Gambalunga, un best seller di cent’anni fa

34

discutere

Ora si fa sul serio

36

Un filo d’Arianna ingarbugliato. Si può districare?

37

A proposito di un documentario, quattro chiacchiere con l’autrice

39

vedere, ascoltare, incontrarsi

Ogni sguardo un passo

41

Trieste Film Festival

44

Appuntamenti

47

L’inserto

I-XII Cristina Trivulzio di Belgiojoso, Lettere a un amico assente

A questo numero hanno collaborato:

Alida Airaghi, Marialuisa Bianchi, Giulia Brian, Mimma Califano Bresciani, Paola Camesasca,  Olga Desiderio, Vera Fisogni, Marina Giovannelli,  Mariella Grande, Gabriella Imperatori, Carla Longobardo, Adriana Lorenzi, Patrizia Lungonelli,  Silvia Mori, Adriana Perrotta, Elisabetta Roncoli, Elena Rondi Gay des Combes, Anna Schgraffer, Gloria Spessotto,  Luciana Tufani,  Federica Vacchetti

Libri recensiti e segnalati:

Gabriella Imperatori, L’onda anomala, Marsilio, Venezia 2013 (Gloria Spessotto); Riane Eisler, Il piacere è sacro, Forum, Udine 2010 (Anna Schgraffer); Sara Morace, L’origine femminile dell’umanità, Prospettiva, Firenze 2012 (Carla Longobardo); Elena Gianini Belotti, L’ultimo Natale, Nottetempo, Roma 2012 (Adriana Lorenzi); Julie Otsuka, Quando l’imperatore era un dio, Bollati Boringhieri, Torino 2012 (Luciana Tufani);  Marianna Nepi, Fausta Cialente, scrittrice europea, Pacini, Pisa 2012 (Luciana Tufani); Saveria Chemotti (a cura di), Le graphie della cicogna, Il poligrafo, Padova 2012 (Luciana Tufani); Almudena Grandes, Il ragazzo che leggeva Verne, Guanda, Parma 2012 (Silvia Mori); Lia Levi, La notte dell’oblio, Edizioni e/o, Roma 2012 (Silvia Mori); Marisa Sestito, Cara fedeltà: la resa del traduttore, Forum, Udine 2006 (Marina Giovannelli); Virginia Woolf, La signora Dalloway, Marsilio, Venezia 2012 (Marina Giovannelli);

Riikka Pulkkinen, L’armadio dei vestiti dimenticati, Garzanti, Milano 2012 (Olga Desiderio); Kathrin Schmidt, Tu non morirai, Keller, Rovereto 2012 (Olga Desiderio);  Sophie Divry, La custode di libri, Einaudi, Torino 2012 (Alida Airaghi); Daria Martelli, Le parole di ieri sulla donna, Cleup, Padova 2012 (Gabriella Imperatori);  Nadia Filippini, Liviana Gazzetta, L’altra metà del Risorgimento, Cierre, Verona 2011(Giulia Brian); Imelde Pellegrini, Il pane nella sporta, Nuova dimensione, Portogruaro (Ve) 2012 (Mariella Grande); Madeline Swan, La curiosa storia del gatto, Odoya, Bologna 2011 (Patrizia Lungonelli); Sam Wasson, Colazione con Audrey, Rizzoli, Milano 2011 (Federica Vacchetti); Maria Adelaide Papini, L’occhio del tempo, Sarnus, Firenze 2012 (Marialuisa Bianchi); Gloria Peria (a cura di), Tra il rigore della legge e il vento della storia, Elbaprint, Portoferraio (Li) 2012 (Elisabetta Roncoli); Simone de Beauvoir, L’invitata (Paola Camesasca); Ombretta Frau, Cristina Gragnani, Sottoboschi letterari, Firenze University Press, Firenze 2012 (Mimma Califano Bresciani), Jean Webster, Papà Gambalunga (Federica Vacchetti)

Pubblicato in Annata 2013
Domenica, 03 Febbraio 2013 10:45

Leggere donna n. 158

Sommario

   
Leggere   
Poesia    20

Willy Dias, frammenti di una vita

   24

Flavia Steno, femminista inconsueta

28

Hella Haasse

30

Il ‘materno’ in Antonia Pozzi

32

Discutere

Toponomastica femminile a convegno

34

Rieducazione in un paese poco educato

35

Se le persone sono cose

36

Oggetti che raccontano, donne che cambiano

38

Se non da me, da chi potrei ricominciare?

39

Vedere, ascoltare, incontrarsi

Félicie de Fauveau

41

Un altro tempo

42

Cinema

44

Appuntamenti

46

La pagina di Lori

47

 

L’inserto

I-XVI: Willy Dias, Antologia

A questo numero hanno collaborato:

Serena Ballista, Marialuisa Bianchi,  Maria Calabrese, Mimma Califano, Alessandra Chiappini, Elisa De Gregorio, Loreta Di Stasio,  Paola Forlani, Angela Giuffrida,  Carla Glori, Gabriella Imperatori, Adriana Lorenzi, Martina Mangherini, Silvia Mori, Mary Nocentini, Mara Novelli, Giada Passalacqua, Jelena Reinhardt, Elisabetta Roncoli, Giulietta Rovera, Irene Strazzeri, Laura Testoni, Wanda Tommasi, Marcella Trulli, Luciana Tufani, Federica Vacchetti, Sara Zanghì

Libri  recensiti e segnalati:

Anna M. Verna, Passioni. Virginia Woolf, Vita Sackville-West, Marguerite Yourcenar, Tufani, Ferrara 2012 (Giulietta Rovera); Ombretta Frau, Cristina Gragnani, Sottoboschi letterari, Firenze University Press, Firenze 2012 (Mimma Califano Bresciani); Audrey Schulman, Tre settimane a dicembre, Edizioni e/o, Roma 2012 (Luciana Tufani); H.D., Il dono, Iacobelli, Roma 2012 (Luciana Tufani); Silvia Ricci Lempen, Cara Clarissa, Iacobelli, Roma 2012 (Luciana Tufani); Sandra Rossetti, La nascita infame. Identità e genere nel pensiero di Hannah Arendt, Aracne, Roma 2012 (Irene Strazzeri); Chiara Turozzi, Femminile esorbitante, L’iguana, Verona 2012 (Wanda Tommasi); Dacia Maraini, L’amore rubato, Rizzoli, Milano 2012 (Marialuisa Bianchi); Anne Tyler, Guida rapida agli addii, Guanda, Milano 2012 (Federica Vacchetti); Toni Morrison, A casa, Frassinelli, Milano 2012 (Elisabetta Roncoli); Herta Müller, La paura non può morire, Feltrinelli, Milano 2012 (Mara Novelli); Katherine Pancol, Gli occhi gialli dei coccodrilli, Baldini Castoldi Dalai, Milano 2006 (Laura Testoni); Katherine Pancol, Il valzer lento delle tartarughe, Baldini Castoldi Dalai, Milano 2008 (Laura Testoni); Katherine Pancol, Gli scoiattoli di Central Park sono tristi il lunedì, Baldini Castoldi Dalai, Milano 2010 (Laura Testoni); Katherine Pancol, Un ballo ancora, Dalai, Milano 2012 (Laura Testoni); Caterina Rea, Corpi senza frontiere. Il sesso come questione politica, Dedalo, Bari 2012 (Giulietta Rovera); Lisa Mazzi, Donne mobili. L’emigrazione femminile dall’Italia alla Germania (1890-2010), Cosmo Iannone, Isernia 2012 (Serena Ballista); Antonella Cagnolati (a cura di), Biografia e formazione: il vissuto delle donne, Simplicissimus Book Farm, Loreto 2012 (Loreta De Stasio); Mara Novelli, La neve al Campo di Marte, Este Edition, Ferrara 2012 (Alessandra Chiappini); Giovanna Zucca, Mani calde, Fazi, Roma 2011 (Martina Mangherini); Alida Airaghi, Il silenzio e le voci, Nomos, Busto Arsizio 2011 (Anna Elisa De Gregorio); Anna Setari, Fratelli d’amore, Cleup, Padova 2012 (Gabriella Imperatori); Stefania Portaccio, La mattina dopo, Passigli, Firenze 2011 (Sara Zanghì); Hella Haasse, Genius loci, Iperborea, Milano 2011 (Silvia Mori); Hella Haasse, Le vie dell’immaginazione, Iperborea, Milano 2001 (Silvia Mori); Hella Haasse, L’anello della chiave, Iperborea, Milano 2005 (Silvia Mori); Hella Haasse, Profumo di mandorle amare, Rizzoli, Milano 1993 (Silvia Mori); Antonia Pozzi, Le Madri Montagne. Poesie 1933-1993, a cura di Carla Glori; Elisa Pampolini, Ricomincio da me. Guida rapida per uscire dalle delusioni d’amore, La Carmelina, Ferrara 2012 (Maria Calabrese); Jane Fortune, Linda Falcone, Art by Women in Florence, The Florentine Press, Firenze 2012 (Paola Forlani); Lea Vergine (a cura di), Un altro tempo, Il Saggiatore, Milano 2012 (Paola Forlani).

Pubblicato in Annata 2013
Venerdì, 16 Novembre 2012 14:26

Leggere Donna n. 157


Sommario
Leggere
Traduttrice offresi 4
Poesia 24
Una scrittrice "esotica" 26
Gertrude Stein 28
Eleonora D'Arborea, giudicessa di Sardegna 30
Il potere sovversivo della letteratura 31




Vedere, Ascoltare, Incontrarsi
Le vittorie di Vittoria Surian 33
La ferrea leggerezza di Anna Turina 34
Inés Varela Maria Lobo 35
Negli occhi della Gorgone 35
Rilettura di un mito 36
Judith Malina: il mostro in ognuno di noi 37
Da Sodoma a Holywood 39
Mostra del cinema di Venezia 40
Cinema ritrovato 48
Appuntamenti 50
La pagina di Lori 51




L'inserto
Anna Kazumi Stahl, Esotica I-VII




A questo numero hanno collabrato:
Alida Airghi, Clotilde Barbarulli, Sara Baretta, Silvia Belcastro, Maria Luisa Bianchi, Marino Buzzi, Eleonora Chiti, Eleonora Federici, Maria Paola Forlani, Margherita Giacobino, Mariella Grande, Stefano Lattanzi, Jolanda Leccese, Fabrizia Lotta, Patrizia Lungonelli, Loredana Magazzeni, Irene Malis, Silvia Mori, Alessia Muroni, Gabriella Musetti, Fulvio Diego Papouchado, Barbara Pizzo, Mirka Pulga, Elisabetta Roncoli, Giulietta Rovera, Maria Lucia Sancassano, Anna Schgraffer, Vittoria Surian, Serena Todaro, Paola Tonussi, Luciana Tufani, Federica Vacchetti, Anna verna




Libri recensiti e segnalati:

Marija Gimbutas, La civiltà della Dea, vol.1, Stampa Alternativa, Nuovi Equilibri, Viterbo, 2012 (Anna Schgraffer); Harald Haarmann, Das Rätstel der Donauzivilisation: Die Entdeckung der ältesten Hockultur Europes, Verlag C.H. Beck, 2011 (Anna Schgraffer); Paola Azzolini, Di silenzio e d’ombra, Scrittura e identità femminile nel Novecento italiano, Il Poligrafo, Padova, 2012 (Paola Tonussi); Lucia Cardone, Sara Filippelli,(a cura di) Cinema e scritture femminili. Letterate italiane fra la pagina e lo schermo, Iacobelli, Roma, 2012 (Irene Melis); Michela Murgia, L’incontro, Einaudi, Torino, 2012 (Patrizia Lungonelli); Antonia Arslan, Il libro di Mush, Skira, Milano, 2012 (Jolanda Leccese); Gaëlle Josse, Le ore del silenzio, Skira, Milano, 2012 (Jolanda Leccese); (a cura di) Gabriella Steindler Moscati e Maddalena Schiavo, Narrativa, memoria e identità. Il volto femminile d’Israele, Mimesis, Milano-Udine, 2012 (Fulvio Diego Papouchado); Anna Santoro, La nave delle cicale operose. Una narrazione, Robin, Roma, 2012 (Clotilde Barbarulli); (a cura di) Cristina Giorcelli, Abito e identità, Vol. XI, Ila Palma, Palermo, 2011 (Maria Lucia Sancassano); Carla Lonzi, Scritti sull’arte, Et al., Milano, 2012 (Alessia Muroni); Annalisa Pardi, Contra mundum, Albatros, Roma, 2011 (Alessia Muroni); Siri Hustvedt, L’estate senza uomini, Einaudi, Torino, 2012 (Alisabetta Roncoli); Marina Giovannelli, Il sentimento della vita, Armando, Roma, 2012 (Leredana Magazzeni); Sasha Rosel, Fiori nell’ombra, Demian, Teramo, 2012 (Serena Todaro); Kathryn Stockett, L’aiuto, Mondadori, Milano, 2012 (Federica Vacchetti); Barbara Berckhan, Piccolo manuale di autodifesa verbale. Per affrontare con disinvoltura offese e provocazioni, Urra, Milano, 2012 (Marialuisa Bianchi); Luciana Vasile, Danzadelsé, Prospettivaeditrice, Civitavecchia, 2012 (Silvia Mori); Paola Biocca, Giallo Mar Nero, Ali&no, Perugia, 2012 (Sara Baretta); Clara Nubile, Tu come tutto quello che tocchi, Bompiani, Milano, 2012 (Marino Buzzi); Serenella Gatti Linares, Era ed è ancora, Gazebo, Firenze, 2012 (Eleonora Federici); Marina Cvetaeva, A Rainer Maria Rilke nelle sue mani, Passigli, Firenze, 2012 (Alida Airaghi); Daria Menicanti, La vita è un dito. Tutte le poesie, Ladolfi, Borgomanero (NO), 2012 (Gabriella Musetti).













Pubblicato in Annata 2012
Venerdì, 22 Giugno 2012 08:28

Leggere Donna n. 156

Sommario
Leggere
Traduttrice offresi 12
Dalla parte di lei: la penna di Haydée 28
Riane Eisler: la riproposta di un classico 30
Livia De Stefani: un femminismo ante-litteram contro la mafia 31
Discutere
Chi ci dice quanto basta? 33
Narcisisti patologici 34
Vedere, Ascoltare, Incontrarsi
L'arte interpreta la violenza 35
Americane a Firenze 36
Fotografe europee 38
L'odore della luce 39
Angela Finocchiaro, ancora un'altra risata 40
Il cinema delle donne a Créteil 42
Appuntamenti 43
L'inserto
Haydée, Faustina Bon e altri scritti I-XVI
A questo numero hanno collaborato:
Alida Airaghi, Paola Azzolini, Clotilde Barbarulli, Sara Baretta, Nicoletta Buonapace, Maria Paola Forlani, Mariella Grande, Gabriella Imperatori, Jolanda Leccese, Valeria Lo Forte, Fabriezia Lotta, Patrizia Lungonelli, Loredana Magazzeni, Silvia Mori, Milena Nicolini, Silvia Nogara, Paola Parodi, Mariella Pasinati, Alessandra Pigliaru, Michela Poser, Mirka Pulga, Elisabetta Roncoli, Giulietta Rovera, Anna Schgraffer, Elena Tomaini, Luciana Tufani, Federica Vacchetti
Libri recensiti e segnalati:

Libri recensiti e segnalati:  Verena Stefan, Ospiti estranei, Tufani, Ferrara, 2012 (Silvia Mori); Maria Rosa Cutrufelli, I bambini della ginestra, Frassinelli, Milano, 2012 (Silvia Mori); Marillynne Robinson, Casa, Einaudi, Torino, 2011 (Elisabetta Roncoli); Julie Otsuka, Venivano tutte per mare, Bollati Boringhieri, Torino, 2012 (Silvia Mori); Magda Szabò, La notte dell’uccisione del maiale, Anfora, Milano, 2011 (Luciana Tufani); Elizabeth von Armin, Il circolo delle ingrate, Bollati Boringhieri, Torino, 2012 (Luciana Tufani); Elizabeth Gaskell, Nord e Sud, Jo March, Città di Castello (PG) (Federica Vacchetti); Tiziana Lo Porto e Daniele Marotta, SuperZelda. La vita disegnata di Zelda Fitzgerald, Minimum fax, Roma, 2011 (Federica Vacchetti); Charlotte Link, Oltre le apparenze, Corbaccio, Milano, 2012 (Luciana Tufani); Daria Martelli, Donne perdute,

Pubblicato in Annata 2012
Venerdì, 04 Maggio 2012 07:37

Leggere Donna n. 155

Sommario
Leggere
Il contrabbando della vita 14
Un grato pensiero a Wislawa Szymborska 22
Paolina Leopardi 23
Un'inedita Jane 26
Enrichetta Caracciolo: da monaca a cittadina 27


Scrivere
L'isola 29


Discutere
Intervsta a Rayhana 31
Ritmo di parola e gesto: intervista a Valeria Simone 33
Intervista a Gilda Policastro 34
Dei delitti e delle pene 37
Donne "modello Barbie" 37


Vedere, Ascoltare, Incontrarsi
Gertrude Stein, ritratto in movimento 39
In confidenza col sacro. Statue vestite al centro delle Alpi 40
Fernanda Gattioni. Moda e stelle ai tempi della Hollywood sul Tevere 41
Nella stanza di Eleonora Duse 42
Donne onorarie 43
Il cinema delle donne di Firenze 44
Trieste Film Festival 46
Sessntaduesimo festival internazionale del cinema di Berlino 47
Gender Bender 48
Appuntamenti 49
La pagina di Lori 51


L'inserto
Jane Austen, Le tre sorelle I-VIII


A questo numero hanno collaborato:

Alida Airaghi, Sara Andreotti, Paola Azzolini, Cristiana Boeru, Nicoletta Buonapace, Eleonora Chiti, Giulia MAria Ciarpaglini, Maria Paola Forlani, Giuseppe Ierolli, Gabriella Imperatori, Maria Luisa Iori, Marco Lanterna, Jolanda Leccese, Adriana Lorenzi, VAnessa Losinno, Patrizia Lungonelli, Martina Mangherini, Esa Marini, Silvia Mori, Alessia Muroni, Silvia NUgara, Mara Novelli, Giovanna Palmeto, Alba Piolanti, Mirka Pulga, Elisabetta Roncoli, Giulietta ROvera, Rosella Simonari, Fiorenza Taricone, Laura Testoni, Luciana Tufani, Antonella Uselli, Federica Vacchetti, Anna Verna





Libri recensiti e segnalati:

Silvia Mori, La dama del quintetto, Tufani, Ferrara, 2012 (Fiorenza Taricone); Louisa Mary Alcott, Racconti d’amore e di guerra, Donzelli, Roma, 2008 (Luciana Tufani); Adriana Lorenzi, Amartinengo, LeLettere, Firenze, 2011 (Elisabetta Roncoli); Valeria Parrella, Lettera di dimissioni, Einaudi, Torino, 2011 (Patrizia Lungonelli); Benedetta Cibrario, Lo scurnusu, Feltrinelli, Milano, 2011 (Paola Azzolini); Elena Ferrante, L’amica geniale, Edizioni E/O, Roma, 2011 (Silvia Mori); Åsa Larsson, Finché sarà passata la tua ira, Marsilio, Venezia, 2011 - Åsa Larsson, Sentiero nero, Marsilio, Venezia, 2010 - Åsa Larsson, Il sangue versato, Marsilio, Venezia, 2011 - Åsa Larsson, Tempesta solare, Marsilio, Venezia, 2011 (Silvia Mori); Marina Cepeda Fuentes, Sorelle d’Italia. Le donne che hanno fatto il Risorgimento, Blu, Torino, 2011 (Alessia Muroni); Flora Tristan, Passeggiate londinesi, Prospettiva, Roma, 2011 (Sara Andreotti); Beatriz Preciado, Pornotopia. Play-boy: architettura e sessualità, Fandango, Roma, 2011 (Luciana Tufani); Enza Buono, Quella mattina a Noto, Nottetempo, Roma, 2008 – Enza Buono, Pettegolezzi di condominio e altri racconti, Nottetempo, Roma, 2011 (Laura Testoni); Dacia Maraini, La grande festa, Rizzoli, Milano, 2012 (Mara Novelli); Elisabeth Taylor, Nossy Trotter, Bianconero, Roma, 2011 (Mara Novelli); Emilia Sarogni, Passioni e politica nell’Italia del Risorgimento, Piazza, Torino, 2010 (Jolanda Leccese); Quaderni Viola, nuova serie n. 3, Orgoglio e pregiudizio. Le lesbiche in Italia nel 2010: politica, storia, teoria, immaginari, Alegre, Roma, 2010 (Vanessa Losinno); Luisa Bistondi, Labirinto d’amore. Un percorso nel pensiero di Iris Murdoch, Aracne, Roma, 2010 (Maria Luisa Iori); Marirì Martinengo, La signora del Monte. Vecchie storie a Manforte d’Alba, Neos, Rivoli, (TO), 2011 (Giovanna Palmeto); Anna Kanakis, L’amante di Goebbels, Marsilio, Venezia, 2011 (Martina Mangherini); Silvana Sonno, N come nostalgia, Cittadella, Assisi, 2011 (Federica Vacchetti); Gin Philips, La notte ha occhi curiosi, Piemme, Milano, 2010 (Federica Vacchetti); Shashi Deshpande, Il buio non nasconde paure, Edizioni E/O, Roma, 2009 (Cristiana Boeru); Mariapia Veladiano, La vita accanto, Einaudi, Torino, 2011 (Alba Piolanti); Maria Grazia Calandrone, Sulla bocca di tutti, Crocetti, Milano, 2011 (Alida Airaghi); Enrichetta Caracciolo: Misteri nel chiostro napoletano: memorie (1864), Un delitto impunito: fatto storico del 1838, dramma in 5 atti (1866), Proclama alle donne d’Italia (1866), I miracoli (1874), La forza dell’onore (dramma) (1881), Un episodio dei misteri del Chiostro Napoletano (dramma in 5 atti); Paolina Leopardi: Mozart (2010), Io voglio il biancospino (Lettere 1829-1869) (2003), Viaggio notturno intorno alla mia camera e altri scritti (2000); Giacomo Leopardi, Paolina Mia. Lettere alla sorella (1997); Elisabetta Benucci(a cura di), Paolina Leopardi. Atti del convegno di studi (Recanati, 24-26 Maggio 2001) (2003); Elettra Testi, La sorella. Vita di Paolina Leopardi (1992); Gilda Policastro, Il farmaco, Fandango, Roma, 2011


Pubblicato in Annata 2012
Mercoledì, 08 Febbraio 2012 10:07

Leggere Donna n. 154

Sommario
Leggere 3
La fattoria dei maiali felici 24
Pia Rimini 26
Vita e morte di Aglaja Veteranyi 28
Patriote del Mezzogiorno d'Italia


Discutere
Intervista a Céline Sciamma 32
La razionalità femminile unico antidoto alla guerra 34


Vedere, Ascoltare, Incontrarsi
Artemisia Gentileschi 36
Follie e dimenticanze 38
Gli occhi nel parco 39
Traviata al Comunale 40
Ariane Mnouchkine e il Téâtre du Soleil
40
Cinema ritrovato 45
Appuntamenti 46
La pagina di Lori 47




L'inserto
Pia Rimini, Maria e Giacomo I-XXI




A questo numero hanno collaborato:

Alida Airaghi, Paola Azzolini, Clotilde Barbarulli, Cristiana Boeru, Paola Camesasca, Francesca Romana Camarota, Aïcha Chekalil, Eleonora Chiti, Maria Paola Forlani, Ellise Fuchs, Flavia Gilberti, Angela Giuffrida, Gabriella Imperatori, Jolanda Leccese, Adriana Lorenzi, Patrizia Lungonelli, Martina Mangherini, Silvia MOri, Alessia Muroni, Maria Neglia, Sonia Pappi, Alessandra Pigliaru, Alba Piolanti, Barbara Pizzo, Mirka Pulga, Giuseppina Rando, Elisabetta Roncoli, Laura Testoni, Luciana Tufani, Federica Vacchetti, Anna Maria Verna.




Libri recensiti e segnalati:

Claudia Schreiber, La felicità di Emma, trd. Di Angela Lorenzini, Keller, Rovereto (TN), 2010 (Luciana Tufani); Adrienne Monnier, Rue de l’Odéon, trd. Di Elena Paul, Duepunti, Palmo, 2009 (Elisabetta Roncoli); Joanna Burke, Stupro, storia della violenza sessuale, trad. di M. G. Cavallo, L. Fantoni, P. Falcone, Laterza, Bari, 2011 (Francesca Romana Camarota); Lore Segal, Lucinella, trd. Di Natalia Stabilini, Cargo, Napoli, 2011 (Patrizia Lungonelli); AA.VV., Guida sentimentale di Trieste, (a cura di) Gabriella Musetti, Arbor Librorum, Trieste, 2011 (Alba Piolanti); Maria Pia Ercolini, Roma. Percorsi di genere femminile vol. I, Iacobelli, Roma, 2011 (Luciana Tufani); Élisabeth Gille, Mirador. Irène Némirovsky, mia madre, trd. Di Maurizio Ferrara e Genaro Luro, (a cura di) Cinzia Bigliosi, Fazi, Roma, 2011 (Alessandra Pigliaru); Alessandra Cenni, Gli occhi eroici. Sibilla Aleramo, Eleonora Duse, Cordula Poletti: una storia d’amore nell’Italia della Belle Époque, Mursia, Milano, 2011 (Alessia Muroni); Monica Farnetti (a cura di), Chi ha paura di Grazia Deledda?, Iacobelli, Roma, 2010 – Laura Fortini e Paola Pittalis (a cura di), Isolitudine. Scrittrici e scrittori della Sardegna, Iacobelli, Roma, 2010 (Clotilde Barbarulli); Elena Luviso, Le patriote del Risorgimento, DVD, patrocinato e prodotto dal Cudari (Centro Universitario Diversamente Abili Ricerca Innovazione) dell’Università di Cassino, Caramaniaca, 2011; Eleanor Brown, Le sorelle fatali, trad. Lucia Olivieri, Neri Pozza, Vicenza, 2011 (Martina Mangherini); Concita De Gregorio, Così è la vita, Einaudi, Torino, 2011 (Adriana Lorenzi); Helena Janeczek, Le rondini di Montecassino, Guanda, Milano, 2010 (Adriana Lorenzi); Blandine Le Callet, Fiori di zucchero. Ritratto di famiglia con sposa in bianco, trad.di Antonella Viale, Salani, Milano, 2008 (Laura Testoni); Blandine Le Callet, La ballata di Lila K, trad. di Paola Checcoli, Barbès, Firenze, 2011 (Laura Testoni); Leda Melluso, La ragazza dal volto d’ambra, Piemme, Casale Monferrato (AL), 2009 (Giuseppina Rando); Renata Allio, Blonde…e Dio creò il cane, Neos, Rivoli (TO), 2010 (Cristiana Boeru); Ahlem Mosteghanemi, La memoria del corpo, trad. di Francesco Leggio, Jouvence, Roma, 1999 (Aїcha Chekalil); Maria Cannata, La luna e la figlia cambiata, Gabrielli, Verona, 2011 (Paola Azzolini); Anne Tyler, Una vita allo sbando, trad. di Laura Pignatti, Guanda, Parma, 2011 (Federica Vacchetti); Luca Novelli, Marie Curie e i segreti atomici svelati, Editoriale La Scienza, Trieste, 2011 (Sonia Pappi); Amputa Patil, Nel cuore di Smog city, trad. di Gioia Guerzoni, Metropoli d’Asia, Milano, 2010 (Sonia Pappi)Carol Ann Duffy, La donna sulla luna, testo a fronte, trad. a cura di Giorgia Sensi e Andrea Dirotti, Le Lettere, Firenze, 2011 (Barbara Pizzo); Giovanna Bemporad, Esercizi vecchi e nuovi, Sassella, Roma, 2011 (Alisa Airaghi); Alglaja Veteranyi, Perché il bambino cuoce nella polenta, trad. di Emanuela Cavallaro, Tufani, Ferrara, 2005 – Aglaja Veteranyi, Lo scaffale degli ultimi respiri, trad. di Angela Lorenzini, Keller, Rovereto, 2011 (Silvia Mori); Angela Giuffrida, La razionalità femminile unico antidoto alla guerra, Bonaccorso, Verona, 2011





Pubblicato in Annata 2012
Venerdì, 26 Giugno 2009 09:06

Le donne ridono

CATALOGHI "LE DONNE RIDONO"

Madri_e_figlie

Madri e figlie
€ 10,30

 

Ridisegna la storia
€ 12,90

 

Chi_trova_unamica

Chi trova un'amica
€ 10,30



Donne_denaro_debiti
 Donne, denaro,debiti
€ 10,30
 
  
    


Siamo_senza_parole
Siamo senza parole
€ 10,30
                               

Cos_ridevano
Così ridevano, così ridiamo
€ 15,50

 


 

Biennale internazionale dell’umorismo “Le donne ridono”

 

Presentazione della seconda edizione, 1987

Il concorso per esordienti “Fani Perhavec Tufani”, che si affianca alla mostra di disegnatrici satiriche professioniste nella rassegna, è volutamente riservato all’umorismo perché penso che è da mia madre, e attraverso di lei da tutta una genealogia femminile, che ho ereditato quel senso dell’umorismo che, a me come alla maggior parte delle donne, permette di continuare a vivere, nonostante tutto.
Se non sempre le donne sembrano possedere il senso dell’umorismo (non molte hanno la battuta pronta e sanno essere brillanti e divertenti), hanno però quasi tutte acquisito la capacità di non prendersi troppo sul serio. Non prendersi troppo sul serio, se non è proprio il requisito ideale per “vincere” - parola d’ordine diventata di moda -, è sicuramente quello che garantisce la sopravvivenza delle nostre qualità più “umane” ed è inoltre il primo passo verso l’autoironia, virtù praticata in sommo grado dalle donne. Come molte altre, anche l’autoironia è per le donne una qualità acquisita, imposta dalle circostanze ed esercitata un tempo soprattutto per autodifesa.
Meno spesso le donne hanno usato l’ironia contro gli altri o più esattamente contro l’altro. Di fronte alla sterminata produzione maschile di lepidezze misogine, ben poche testimonianze restano di un analogo atteggiamento delle donne nei confronti degli uomini. La testimonianza è soltanto indiretta e mostra quanto fosse temuta la critica femminile e quanto potente la censura esercitata. Medusa, la Gorgone che impietrisce chi la guarda, è una maschera di donna che simboleggia sia il sesso femminile che lo specchio in cui si riflette il tuo doppio. Chi guarda e può rimanere terrorizzato è, come chi ha creato il mito, un uomo; il mito è la fin troppo trasparente metafora del timore maschile di vedersi riflessi come si è negli occhi di una donna. La donna che ride dell’altro diventa perciò un mostro: l’orrida testa della Gorgone ghignante.
Una testa di Gorgone era stata scelta come simbolo grafico della prima rassegna di disegnatrici satiriche “Le donne ridono”. Medusa non era più un mostro ma una donna, finalmente libera di ridere e di irridere.
Alla Gorgone si è in questa seconda rassegna affiancata un’immagine di donna dal sorriso ironico e distaccato. La parola non è più un privilegio di poche, le donne possono ormai ridere dell’altro con il distacco di chi ha sempre saputo e continua, con qualche consapevolezza in più, a saper ridere anche di se stessa.

Luciana Tufani
 
 

Presentazione della terza edizione, 1989

Dal 1985, data della prima edizione, molte cose sono cambiate e, per una naturale evoluzione, il titolo della rassegna è passato dal precedente “Anche le donne sorridono” all’odierno “Le donne ridono”. “Anche le donne sorridono” (che può sembrare un’affermazione tra il riduttivo, l’ovvio e il vagamente lamentoso) è un titolo che era in parte derivato dal desiderio di rispondere alle reazioni stupite o scettiche delle persone a cui veniva illustrato il programma di massima della futura rassegna: «Come? Esistono disegnatrici umoristiche?»; «No, non è possibile organizzare una rassegna cinematografica. Non ci sono abbastanza attrici comiche. Registe, poi: nessuna:»; «Ma davvero? Le donne hanno il senso dell’umorismo?». La risposta fu: «Sì. Anche le donne sorridono».
Sì, malgrado tutto. Malgrado abbiano avuto ben pochi motivi per farlo, le donne hanno saputo ridere. Forse poche volte, in passato, è stato un riso liberatorio, a piena gola, più spesso è stato il sorriso dell’autoironia.
Dopo secoli di tenaci campagne denigratorie, le donne hanno sviluppato uno spiccato senso del ridicolo che, fin dall’infanzia, educatori ben intenzionati si premurano di tenere in vita con dosi quotidiane di critiche costruttive (o distruttive-costrittive?). L’autoironia diventa allora una forma di difesa dalle critiche degli altri, un mettere le mani avanti per non essere colpite; può però diventare un utile esercizio per non cadere in quegli eccessi di autocompiacimento cui spesso anche il più insignificante degli uomini ama indulgere.
Il non prendersi troppo sul serio è infatti un’altra caratteristica tipicamente femminile che, in negativo, provoca l’altrettanto tipica “paralisi da sottovalutazione”, ma che, in positivo, fa mantenere il senso delle proporzioni e abitua a cogliere gli aspetti umoristici delle più diverse situazioni.
E’ stato un lento processo di adattamento che ha reso le donne più sensibili alle atmosfere, più pronte, più acute nella critica; le ha fornite di un talento che, nel momento in cui le circostanze lo rendono possibile, le predispone all’uso dell’ironia più sottile.
In passato poche donne si sono trovate in una posizione sociale che garantisse cultura e libertà sufficienti ad esprimersi e per di più a esprimersi con lo strumento dell’ironia. In questi ultimi anni però i cambiamenti del costume sono stati così rapidi da consentire quasi un’esplosione di comicità femminile; il numero di scrittrici, disegnatrici, registe, attrici comiche che hanno esordito recentemente, aggiungendosi a quelle già presenti da tempo, è, relativamente, così alto che il fenomeno non può più passare inosservato. Non è più necessario garantire che “anche le donne sorridono”, è sufficiente constatare che “le donne ridono”. Ridono di se stesse, come hanno sempre fatto, ma ridono anche degli altri e, finalmente, anche dell’altro.
Abbiamo scelto, fin dalla prima edizione, come simbolo grafico della nostra rassegna una testa di gorgone perché fosse un risarcimento, una testimonianza, un augurio. Se è esistito un tempo in cui le donne erano libere di esprimersi, il mito di Medusa ne è una testimonianza indiretta: è la prova di quanto gli uomini temessero la critica femminile e di quanto potente fosse la censura esercitata. Medusa, la Gorgone che impietrisce chi la guarda, è una maschera di donna che simboleggia sia il sesso femminile che lo specchio in cui si riflette il tuo doppio. Chi guarda e può rimanere terrorizzato è, come chi ha creato il mito, un uomo; il mito è la fin troppo trasparente metafora del timore maschile di vedersi riflessi come si è negli occhi di una donna. La donna che ride dell’altro diventa perciò un mostro: l’orrida testa della Gorgone ghignante. Da allora, per secoli, gli occhi delle donne sono stati lo specchio bugiardo che gli uomini cercavano; la nostra Medusa, non più mostro ma donna, è il simbolo della ritrovata libertà di ridere.
Il riso di Medusa-donna non è però un ghigno: quasi sempre la comicità femminile ha misura e leggerezza, usa più l’ironia che il sarcasmo, ridicolizza più il difetto che non chi lo possiede. Naturalmente ci sono eccezioni, ma, se si può parlare di una specificità femminile anche nell’umorismo, è abbastanza corretto farlo rivendicandone lo stile sfumato e ricercato. Passate dal silenzio alla parola, sembra che le donne lo stiano facendo nel modo migliore.

Luciana Tufani

 

Pubblicato in Le Gorgoni

A cura di Aida Ribero e Ferdinanda Vigliani

 
Tutto quello che avreste voluto sapere sul femminismo e non avete mai osato chiedere, visto non attraverso le immagini dei media - per la verità pochissimo fedeli - ma partendo dagli scritti delle protagoniste. Una possibilità, per chi è nata/o proprio negli anni in cui il femminismo faceva la sua rivoluzione, di avere informazioni affidabili e riflessioni di esperte.

100 titoli che hanno lasciato una traccia indelebile nella storia delle donne, 56 autrici che hanno lavorato per selezionarli, discuterli e farne una scheda critica che al testo trattato aggiunge sempre qualcosa: se non altro in termini di attualità, ma il più delle volte evolvendo in modo creativo idee che già in partenza erano connotate da una forte originalità. La convinzione che ha guidato questo lavoro è stata fin da principio quella della sua unicità, accompagnata da quella della sua necessità. La difficoltà di orientarsi per la ricercatrice neofita nell'abbondante produzione di scritti del femminismo e la grave insufficienza che caratterizza in proposito le biblioteche tradizionali si sono imposte da subito come problemi generalizzati. Questo libro vuol essere la risposta: una guida, una mappa, un vademecum, una bussola, un aiuto indispensabile per chi vuole conoscere il pensiero delle donne negli anni Settanta. Perché proprio questo decennio (sia pure preceduto da anticipazioni)? La ragione principale di questa scelta è che gli anni '70 sono fortemente segnati dalla presenza del Movimento femminista, che in seguito si trasforma, e che gli scritti delle donne in quel periodo sono caratterizzati da una particolare incisività e ricchezza. Inoltre, alcuni dei volumi di questa guida sono oggi già quasi introvabili e, trattandosi di studi di valore, col fornire informazioni su di essi ci sembrava di contrastare una pericolosa tendenza all'oblio.
Pubblicato in Critica
Pagina 1 di 2
 
 

Associazione Culturale Leggere Donna - Luciana Tufani Editrice
Via Ticchioni 38/1 - 44122 Ferrara | tel/fax 0532/53186 - e-mail luciana.tufani@gmail.com