logo-tufani
Luciana Tufani Editrice
associazione culturale Leggere Donna

Ricerca nel sito

Venerdì, 12 Aprile 2013 09:34

Leggere donna n. 159

Sommario

leggere

Una storia privata attraverso le lettere

25

Simone e Françoise

27

Ildegarda di Bingen, un’altra visione mistica 

29

Tre scrittrici dimenticate: Mara Antelling, Emma Boghen Conigliani, Evelyn

31

Papà Gambalunga, un best seller di cent’anni fa

34

discutere

Ora si fa sul serio

36

Un filo d’Arianna ingarbugliato. Si può districare?

37

A proposito di un documentario, quattro chiacchiere con l’autrice

39

vedere, ascoltare, incontrarsi

Ogni sguardo un passo

41

Trieste Film Festival

44

Appuntamenti

47

L’inserto

I-XII Cristina Trivulzio di Belgiojoso, Lettere a un amico assente

A questo numero hanno collaborato:

Alida Airaghi, Marialuisa Bianchi, Giulia Brian, Mimma Califano Bresciani, Paola Camesasca,  Olga Desiderio, Vera Fisogni, Marina Giovannelli,  Mariella Grande, Gabriella Imperatori, Carla Longobardo, Adriana Lorenzi, Patrizia Lungonelli,  Silvia Mori, Adriana Perrotta, Elisabetta Roncoli, Elena Rondi Gay des Combes, Anna Schgraffer, Gloria Spessotto,  Luciana Tufani,  Federica Vacchetti

Libri recensiti e segnalati:

Gabriella Imperatori, L’onda anomala, Marsilio, Venezia 2013 (Gloria Spessotto); Riane Eisler, Il piacere è sacro, Forum, Udine 2010 (Anna Schgraffer); Sara Morace, L’origine femminile dell’umanità, Prospettiva, Firenze 2012 (Carla Longobardo); Elena Gianini Belotti, L’ultimo Natale, Nottetempo, Roma 2012 (Adriana Lorenzi); Julie Otsuka, Quando l’imperatore era un dio, Bollati Boringhieri, Torino 2012 (Luciana Tufani);  Marianna Nepi, Fausta Cialente, scrittrice europea, Pacini, Pisa 2012 (Luciana Tufani); Saveria Chemotti (a cura di), Le graphie della cicogna, Il poligrafo, Padova 2012 (Luciana Tufani); Almudena Grandes, Il ragazzo che leggeva Verne, Guanda, Parma 2012 (Silvia Mori); Lia Levi, La notte dell’oblio, Edizioni e/o, Roma 2012 (Silvia Mori); Marisa Sestito, Cara fedeltà: la resa del traduttore, Forum, Udine 2006 (Marina Giovannelli); Virginia Woolf, La signora Dalloway, Marsilio, Venezia 2012 (Marina Giovannelli);

Riikka Pulkkinen, L’armadio dei vestiti dimenticati, Garzanti, Milano 2012 (Olga Desiderio); Kathrin Schmidt, Tu non morirai, Keller, Rovereto 2012 (Olga Desiderio);  Sophie Divry, La custode di libri, Einaudi, Torino 2012 (Alida Airaghi); Daria Martelli, Le parole di ieri sulla donna, Cleup, Padova 2012 (Gabriella Imperatori);  Nadia Filippini, Liviana Gazzetta, L’altra metà del Risorgimento, Cierre, Verona 2011(Giulia Brian); Imelde Pellegrini, Il pane nella sporta, Nuova dimensione, Portogruaro (Ve) 2012 (Mariella Grande); Madeline Swan, La curiosa storia del gatto, Odoya, Bologna 2011 (Patrizia Lungonelli); Sam Wasson, Colazione con Audrey, Rizzoli, Milano 2011 (Federica Vacchetti); Maria Adelaide Papini, L’occhio del tempo, Sarnus, Firenze 2012 (Marialuisa Bianchi); Gloria Peria (a cura di), Tra il rigore della legge e il vento della storia, Elbaprint, Portoferraio (Li) 2012 (Elisabetta Roncoli); Simone de Beauvoir, L’invitata (Paola Camesasca); Ombretta Frau, Cristina Gragnani, Sottoboschi letterari, Firenze University Press, Firenze 2012 (Mimma Califano Bresciani), Jean Webster, Papà Gambalunga (Federica Vacchetti)

Pubblicato in Annata 2013

L'autrice intervista due scrittrici, Gabriella Imperatori e Marinella Fiume, che, pur vivendo geograficamente distanti e in ambienti sociali diversi per cultura, storia, tradizioni, mentalità, si affiancano per le molteplici problematiche affrontate, che vanno dal rapporto uomo-donna, all'amore per la terra di origine, al problema della famiglia, al rapporto con la madre, fino alla responsabilità morale dell'intellettuale e ai temi scottanti del mondo femminile: aborto, divorzio, procreazione assistita. Le semplici confessioni scaturite nel corso delle singole interviste delineano l'immagine di due scrittrici che, pur nelle loro diversità, si somigliano per scelte lavorative e ideologiche.

Pubblicato in Critica
Mercoledì, 27 Maggio 2009 09:28

Questa è la terra, non ancora il cielo.


"Nella foto da studio di tanti anni prima le sembrava che fosse celato l'inizio, lontanissimo certo, della sua storia, anche se poi di un inizio non si poteva parlare perché c'è sempre qualcosa prima di quel punto convenzionale, come c'è qualcosa dopo la fine, sicché a ben guardare le storie non hanno mai né principio né termine".

Più che un romanzo, è una saga familiare che spazia dall'Italia al Messico, dalla Russia alla Somalia alla California. Le narratrici seguono i membri di una famiglia che fuggono dalla famiglia (per inquietudine, per disgrazie e guerre, perché la famiglia soffoca la libertà e genera la follia), ma per bisogno di radici finiscono sempre per tornare. La famiglia è quella di sempre, feroce, dolcissima, immortale: la famiglia del primo Novecento, quando la saga ha inizio, della prima guerra, del fascismo, del colonialismo, della seconda guerra e quella dei giorni nostri. Si sente che sotto l'invenzione, a volte scatenata, delle due autrici che si caricano a vicenda, c'è un vissuto intenso e indimenticato. Le storie frammentarie che popolano la mitologia familiare, e sembra non vogliano saperne di morire, si snodano a grappolo, ognuna ne genera altre come le matrioske o le scatole cinesi. Le tessere mancanti sono spesso ritrovate, più spesso ancora sostituite con la fantasia che affolla insieme persone, luoghi, animali.

Pubblicato in Elledi
 
 

Associazione Culturale Leggere Donna - Luciana Tufani Editrice
Via Ticchioni 38/1 - 44122 Ferrara | tel/fax 0532/53186 - e-mail luciana.tufani@gmail.com