logo-tufani
Luciana Tufani Editrice
associazione culturale Leggere Donna

Ricerca nel sito

Valentina Castagna

Valentina Castagna

Valentina Castagna ha completato il dottorato di ricerca in "Lingua, testi e linguaggi in area inglese e statunitense" presso le Università di Palermo e di Salerno, è stata "Visiting PhD Student" al Birkbeck College (University of London). Ha pubblicato articoli sulla riscrittura di testi di mistiche medievali e rinascimentali nella letteratura contemporanea inglese in The International Journal of the Humanities di cui è "Associate editor. Con D. Corona e A. Rizzo ha curato il volume Margaret Drabble, Michèle Roberts, Marina Warner. Saggi e interviste su riscrittura e romance, Studi e Ricerche, vol. 45, Annali della Facoltà di Lettere, Università di Palermo (2005). Tra i suoi lavori inoltre "Empowering Paradigms in Feminist Fiction" in Interactions (Fall, 2004), "Poisoned/Poisonous Cityscapes and the Search for the Self in Michèle Roberts's The Book of Mrs Noah" (atti del XX Convegno AIA, Cagliari, settembre 2005).

Giovedì, 28 Settembre 2017 21:19

Castagna Valentina

Attraverso la rilettura di tre romanzi - The Wild Girl, The Book of Mrs Noah e Sante impossibili - l'autrice di questo saggio prende in esame uno dei temi ricorrenti della scrittura di Michèle Roberts: la funzione normalizzatrice della religione a cui si oppone "l'eresia" di donne che vogliono riappropriarsi del loro corpo e della loro mente.

L'atto di scrittura per Michèle Roberts tende a rimembrare (nel senso specifico di ricomporre mediante la memoria) l'identità di un soggetto donna smembrato nella dicotomia spiritualità/carnalità entro il modello gerarchizzante maschile/femminile. I concetti legati a tale scelta terminologica (rimembrare-smembrare) sono pertanto narrativamente resi in maniera suggestiva nell'immagine del reliquiario nel romanzo Sante impossibili che coi "corpi a pezzi" delle sante farà da contrappunto simbolico alla riscrittura delle loro vite.
L'intento è quello di dare una rappresentazione delle donne più aderente alle loro esperienze specifiche in un processo di re-visione e di contrapposizione ai modelli femminili idealizzanti o demonizzanti della narrativa canonica. In particolare la scrittrice fa riferimento ai modelli della tradizione cristiano-cattolica, in cui spiritualità e corporeità appaiono scisse e in cui il peccato è rappresentato dalla stessa "carnalità" femminile.

 
 

Associazione Culturale Leggere Donna - Luciana Tufani Editrice
Via Ticchioni 38/1 - 44122 Ferrara | tel/fax 0532/53186 - e-mail luciana.tufani@gmail.com